/* */ */

Sistemi di video sorveglianza | Fedele Investigazioni Napoli

Cosa sono i sistemi di video sorveglianza

Quando parliamo di sistemi di video sorveglianza ci riferiamo a una serie di sofisticate strumentazioni tecnologiche che ci aiutano per diversi scopi: innanzitutto permette di proteggere il nostro ambiente domestico e l'area esterna di prossimità da eventuali malintenzionati che dovessero aggirarsi, ma le microcamere videosorveglianza sono anche un ottimo strumento investigativo, utilizzato da professionisti per tenere sotto controllo le persone che si ha l'incarico di seguire, raccogliendo le prove necessarie contro di loro. Dunque i sistemi di video sorveglianza sono tanto un mezzo essenziale per la gestione della sicurezza personale, quanto una delle armi a disposizione degli investigatori privati per lo svolgimento del loro mestiere: di base la tecnologia è identica, così come le componenti fondamentali per il loro funzionamento.


 

Come funzionano i sistemi di video sorveglianza

Qualunque sia il loro scopo, le telecamere videosorveglianza professionali consentono di controllare a distanza qualsiasi luogo, un appartamento, un ufficio, una fabbrica, compreso il perimetro esterno dell'immobile. Naturalmente i sistemi di video sorveglianza necessitano di alcune componenti di alto livello tecnologico per funzionare perfettamente: come fare un impianto di videosorveglianza? Di base un impianto ha come scopo finale la registrazione su hard-disk mediante il DVR di immagini riprese da telecamere, che vengono collocate in zone considerate strategiche. Gli elementi indispensabili che compongono l'impianto sono due: il DVR o videoregistratore, e le telecamere di videosorveglianza. Un tempo tale strumentazione era tutta analogica, oggi si utilizzano telecamere digitali per videosorveglianza, che sono più piccole e pertanto possono essere celate meglio alla vista altrui. Il DVR dal canto suo possiede un processore molto potente e viene gestito tramite un sistema operativo che consente di monitorare tutte le telecamere collegate. Il numero di telecamere da collegare a un DVR è variabile, e una telecamera videosorveglianza professionale è composta da lenti, sensori e un processore di elaborazione d’immagini altamente sofisticati con un'elevata sensibilità alla luce e raggi infrarossi per illuminare ogni tipo di scena, anche nel buio totale.

Come installare i sistemi di video sorveglianza

Dove installare la videosorveglianza? Quali criteri seguire? Per installare un impianto di sorveglianza di questo tipo, bisogna innanzitutto individuare le zone strategiche e i punti nevralgici da sorvegliare: in genere gli specialisti riscontrano in porte d'ingresso, giardini, angoli specifici dell'immobile, le zone più sensibili ed ideali per le telecamere. Sulla scorta di questa analisi preliminare, la fase successiva prevede la scelta del DVR adeguato e delle telecamere che possono più idonee al contesto, sia nella tipologia che nel numero. Il DVR da scegliere deve supportare un certo numero di telecamere necessario alle esigenze di sorveglianza: in genere dispongono di 4, 8 o 16 canali per supportare un analogo numero di telecamere, che lavorano in simultanea per garantire una ottimale gestione del controllo a distanza.

La scelta delle telecamere

L'altro momento cruciale nell'installazione dei sistemi di video sorveglianza riguarda la scelta delle telecamere. Come abbiamo già accennato, rispetto a un tempo oggi sono privilegiati i modelli digitali, o in alternativa quelli ibridi che mescolano tecnologia digitale con quella analogica. Tuttavia la scelta del modello adeguato non coinvolge solo l'aspetto tecnologico, ma bisogna soprattutto considerare le distanze fra la telecamera e il punto da inquadrare: se abbiamo una distanza inferiore ai 25 metri, è sufficiente una telecamera con focale fissa, mentre in caso di elevata distanza, le più indicate le telecamere a focale variabile che aumentano e diminuiscono il loro zoom a seconda del bisogno. Vi sono poi anche delle telecamere wireless che appunto funzionano mediante collegamento privo di fili, ma vi sono delle controindicazioni circa la distanza da coprire. Oltre alle distanze, un altro fattore determinante sulla scelta delle telecamere sono i sensori, in genere di due tipi, CMOS e CCD, con il secondo che presenta sensibilità e prestazioni superiori. Infine è bene verificare sempre che il modello disponga come minimo di 24 led infrarossi, per avere così sistemi di video sorveglianza adeguati.

Connect